Fatto su misura dei propri desideri

È all’interno di una società dove un carattere forte e graffiante sono prerogativa dell’uomo, laddove bellezza e carineria sono un privilegio femminile, che ho iniziato a chiedermi se la moda potesse essere anche altro, oltre che superficiale passatempo da donne. Forte dell’importanza sociale che la moda sta oggi reclamizzando, ho sempre guardato al mio lavoro come a un importante portavoce di un messaggio più profondo. Per questo motivo disegnare capi d’abbigliamento diventa per me una concreta possibilità di rendere visiva la mediazione tra ciò che ho da offrire alle mie clienti e ciò che loro chiedono a me, trasformando l’abito in una sincera espressione di loro stesse.

Vedere il modo in cui la cliente si approccia ai tessuti, alle forme degli abiti e ai colori mi fa capire come dare forma al suo carattere e al suo corpo, permettendomi di perfezionare ciò che spesso riesco a intuire a colpo d’occhio. Ancora più importante è capire quali sono i suoi desideri nascosti che, incastrati in una forma mentis così tanto implicitamente condivisa, si avvertono come impossibili da realizzare, alle volte addirittura inesprimibili. La consulenza con le mie clienti è l'occasione per avviare con loro un processo di consapevolezza. Intendo valorizzare la donna che ho davanti, al fine di trasmetterle un concetto semplice: tutto ci è concesso, basta avere il coraggio di desiderarlo.  

Il risultato di questo percorso è quindi un abito che non sia completamente e unicamente figlio della mia creatività, nonostante essa sia sempre il mio solido punto di partenza. La singolarità del brand Marigliani sta nella creazione di forme e definizioni che si adattano alle clienti, interpretando le loro necessità. Nonostante sia difficile riuscire a dare forma alle relazioni interpersonali, che si manifestano solo su un piano intellettuale, mi piace pensare ai miei abiti come a un’espressione tangibile del legame con le mie clienti, manifestazione fisica di uno dei rapporti più preziosi che abbiamo, la relazione umana.